p. iva 02861970164
Pizzeria Bergamo a Taiwan
aprile 23, 2018
Next Level: progetto
maggio 31, 2018

Next Level: dalla scuola al lavoro.

Next Level, Ascom alza il livello delle competenze per food e turismo

Tre “master” in cucina, sala e accoglienza

favoriscono l’inserimento lavorativo

Il progetto, patrocinato dalla Provincia, è realizzato in collaborazione con gli istituti alberghieri e i centri professionali.

L’Accademia del Gusto si occupa di formare i migliori studenti,

l’Area Lavoro Ascom segue l’inserimento in azienda con un tirocinio di cinque mesi

Trovare personale preparato e motivato sembra un’impresa per bar, ristoranti e alberghi. Secondo le ultime stime della Federazione Italiana Pubblici Esercizi le aziende del settore hanno avuto difficoltà a reperire 4mila tra cuochi, camerieri e baristi più che per carenza di candidati (che pure incide per il 31,5% degli imprenditori) per inadeguate competenze professionali (problema rilevato dal 68,5%). Una situazione paradossale, in un comparto in cui l’occupazione è ancora in crescita, con oltre un milione di nuovi posti di lavoro, il 17% in più dall’inizio della crisi (Dati Rapporto Fipe 2017). La situazione rispecchia quella del settore alberghiero, che ha segnato nel 2017 una crescita di lavoratori dipendenti occupati dell’1,9 % (Dati Federalberghi 2017), ma fatica a trovare personale in linea con le aspettative. Le professioni mantengono il loro appeal, ma a mancare è la professionalità, nonostante secondo gli ultimi dati del Ministero risultino iscritti quest’anno 204.327 alunni negli istituti professionali per l’enogastronomia e l’ospitalità.

Ascom Confcommercio Bergamo risponde all’esigenza degli imprenditori, innalzando il livello di preparazione dei giovani con il progetto “Next Level, dalla scuola al lavoro, passa al livello successivo”.

“Next Level” mira allo sviluppo occupazionale per giovani provenienti da percorsi scolastici nel settore (istituti e centri di formazione professionali, scuole alberghiere), allineando le competenze con quelle richieste dalle imprese. Il progetto Ascom è patrocinato dalla Provincia di Bergamo e dall’Ente bilaterale del settore alberghiero e dei pubblici esercizi e coinvolge in tutta la provincia istituti alberghieri e centri di formazione professionale. I tre corsi ad alta specializzazione- cucina, sala e bar, ricevimento- in programma all’Accademia del Gusto, grazie ad un intenso programma di attività laboratoriale e comportamentale, preparano ad un tirocinio in azienda, finalizzato all’assunzione.

Il nostro progetto instaura un rapporto costruttivo e duraturo tra scuole e imprese del settore- commenta il direttore Oscar Fusini-. Gli istituti e i centri di formazione individuano i migliori studenti, l’area lavoro Ascom seleziona le imprese del settore per lo stage, l’Accademia del Gusto si occupa di allineare le competenze con quelle richieste dal mercato“. Il percorso, pronto a partire a settembre, prevede una formazione specialistica tecnica di un mese (una full immersion di 200 ore) e l’inserimento in azienda, con un contratto di tirocinio retribuito di cinque mesi (da ottobre a marzo) in modo di favorire l’assunzione al termine. Le aziende potranno contare su personale qualificato e potranno beneficiare in caso di assunzione dopo lo “stage” degli incentivi messi a disposizione dall’Ente Bilaterale, oltre che degli sgravi fiscali. “La scuola e il mondo delle imprese possono alimentare una nuova politica in grado di favorire la crescita e formazione di nuove competenze che non si possono solo insegnare in aula, ma si apprendono sul campo, con il fare e il saper fare” continua il direttore Ascom.

Tre “master” per tre profili professionali

I tre percorsi professionalizzanti di sala, cucina e accoglienza progettati da Ascom raccolgono le esigenze degli imprenditori emerse durante incontri specifici organizzati sul tema. L’abc delle competenze è comune a tutti i profili: si parte dalla consapevolezza del ruolo, dal rispetto delle regole, dall’approccio al cliente e dalle tecniche di accoglienza. “Sono aspetti tutt’altro che scontati- sottolinea Petronilla Frosio presidente dei ristoratori Ascom-. Si parte sempre dalle motivazioni e su queste si accrescono le competenze. La proposta di un master altamente professionalizzante, dalla forte connotazione pratica, risponde alle nostre esigenze”. Oltre a doti personali e savoir-faire, per stare a contatto con il pubblico e accogliere turisti servono competenze specifiche, a partire dalla conoscenza perfetta delle lingue straniere, almeno dell’inglese, come sottolinea Giovanni Zambonelli presidente degli albergatori: “La conoscenza delle lingue non può essere scolastica, né elementare e va rafforzata ed esercitata. È un aspetto fondamentale su cui si concentrerà il nostro corso”. Giorgio Beltrami presidente dei caffè bar e gelaterie, sottolinea l’importanza di educational e laboratori: “I percorsi scolastici, spesso troppo teorici e generalisti, non riescono a rispondere alle esigenze di un mestiere che si impara giorno per giorno con impegno e dedizione e che richiede una forte passione”.

Per informazioni è possibile contattare l’Area Formazione Ascom

035.4185706/707/715; info@ascomformazione.it

 

 

Per visualizzare l’intero progetto clicca qui

Per le modalità di iscrizione clicca qui

Comments are closed.